Asia

CAMBOGIA

Cattedrali di cenere” di Marco Del Corona (EDT, Torino 2005, collana “Aquiloni”) Diario di tre viaggi compiuti tra il 1994 e il 2005, il libro racconta un Paese ancora inesplorato nella sua nuova dimensione sociale e civile. Il libro racconta i luoghi della memoria ma si sofferma molto spesso sugli incontri on the road.

CINA

Diario cinese” di Cesare Brandi (Editori Riuniti, Roma 2002) è il resoconto di un viaggio alla scoperta della Cina da parte di chi entra per la prima volta in contatto con una realtà e una storia tanto diverse dalla propria. Pregevoli le notazioni sulla Città Proibita, la Grande Muraglia e su altri aspetti meno conosciuti del mondo cinese.

Il gallo di ferro. In treno attraverso la Cina” di Paul Theroux (Baldini & Castoldi, Milano 2001) è uno dei migliori libri di viaggio recenti sulla Cina.

La birra di Shaoshan. Viaggio nel paese natale di Mao” di Sergio Ramazzotti (Feltrinelli Traveller, Milano 2002) è un appassionato racconto della Nuova Cina vissuta in prima persona, tra i miti del passato e le tentazioni occidentali.

La Cina per ipocondriaci” di José Ovejero (Feltrinelli, Milano 2000) è un divertente resoconto di un viaggio in Cina in cui l’autore, inquieto di fronte alle diverse abitudini, ai cibi, ai sapori della Cina, trae curiose descrizioni di un viaggio che si snoda fino all’estremo confine con la Birmania.

La montagna dell’anima” di Gao Xingjian (Rizzoli, Milano 2002) è il libro che ha consacrato questo autore cinese contemporaneo come uno dei maestri della letteratura di oggi. È il racconto di un lungo viaggio tra le montagne, le foreste, le riserve naturali, i villaggi della Cina del sud e del sud-ovest.

La porta proibita” di Tiziano Terzani (Tea, Milano 2000) Ricco di notizie e di dati, di considerazioni e di umori, questo libro è al tempo stesso un reportage giornalistico, una cronaca di viaggio, un trattato di sinologia contemporanea e l’appassionante romanzo di un’avventura umana, quella del giornalista Tiziano Terzani e della sua lunga avventura cinese.

Rosso sommerso” di Nina Betori (EDT, Torino 2004; collana Orme) Opera d’esordio di un’autrice giovanissima, Rosso sommeso è la cronaca di un viaggio alla scoperta di un paese catapultato verso una frenetica modernizzazione. La prima parte del percorso, effettuata attraverso un’insolita crociera fluviale lungo le rive dello Yanzi, è l’occasione per uno sguardo in extremis a un pezzo di paese che sta per scomparire in nome del progresso.

Sono, ovvero un viaggio a Pechino” di Max Frisch (Marcos y Marcos, Milano 1998) è il resoconto di un viaggio memorabile per raggiungere Pechino, città del sogno, città della fantasia, città inavvicinabile e sempre al di sopra del reale; e, insieme, il percorso quasi iniziatico, magico, alla ricerca del proprio angelo.

HONG KONG

Dinastia” di Robert Elegant (Bompiani, Milano 1990) Si tratta di un romanzo di piacevole lettura ambientato in Cina e a Hong Kong.

La stanza celeste. Fiabe dei maestri taoisti” di Eva Wong (Mondadori, Milano 2002) Dai ricordi dell’autrice e della sua infanzia trascorsa a Hong Kong, una raccolta di fiabe che affoda le radici nell’antica cultura taoista.

Tai-Pan” di James Clavell (Bompiani, Milano 2001) Racconta in maniera originale la storia dei primi mercanti di Hong Kong.

TIBET

Autostop per l’Himalaya. Viaggio dallo Xinjiang al Tibet” di Vikram Seth (EDT, Torino 1992; collana ‘Viaggi e avventura’): è la cronaca di un avventuroso viaggio in autostop dalla Cina a Dehli, attraverso il Tibet e il Nepal.

Rossi fiori del Tibet” di Alai (Rizzoli, Milano 2002) Un romanzo ambientato nel Tibet dei primi del Novecento e scritto da un tibetano che ha scelto di scrivere in lingua cinese, in cui questa regione assume i colori della terra del mito.

Scorciatoia per il Nirvana. Viaggio sul Kailash, montagna sacra del Tibet” di Dario Guidi (EDT, Torino 2001; collana ‘Orme’): il ‘kora’, ovvero la visita purificatrice al Kailash - montagna considerata sacra da più religioni - appare come un trekking spirituale compiuto e raccontato da un pellegrino scettico e profano, ma molto curioso.

Sette anni in Tibet” di Heinrich Harrer (Oscar Mondadori, Milano 1998): tradotto in inglese dal tedesco nel 1952 e trasposto cinematograficamente nel 1997, è la vera storia di Harrer, l’alpinista austriaco che, rifugiatosi nel remoto Tibet per sfuggire agli inglesi, diviene amico del giovane Dalai Lama.

Una rivoluzione per la pace” (Sperling & Kupfer, Milano 1999): illuminante e ispirato, è il testamento spirituale del Dalai Lama. Come recita il sottotitolo: ‘Da una saggezza senza tempo i principi che guidano l’uomo nel mondo di oggi’.

Viaggio di una parigina a Lhasa” di Alexandra David-Neel (Voland, Roma 1997): la leggendaria orientalista, animata da una vivissima curiosità scientifica e da un coraggio non comune, fu la prima donna europea a entrare a Lhasa. Il suo libro, pubblicato per la prima volta all’inizio degli anni ‘60, è il diario di otto mesi di peregrinazioni attraverso la Cina e l’India, a piedi, per raggiungere finalmente la città proibita.

GIAPPONE

Alle radici del sole” di Renata Pisu (Sperling & Kupfer, Milano 2000) Un viaggio dentro la realtà giapponese, frutto di incontri e di riflessioni dell’autrice con personalità e gente comune per carpire emozioni, riti e follie del Giappone di oggi.

La piccola ombra” di Banana Yoshimoto (Feltrinelli, Milano 2002) È un insieme di racconti che vedono come protagoniste donne giapponesi che si trovano in giro per il mondo.

Storia di Genji” di Murasaki Shikibu (Einaudi, Torino 1992) È uno dei classici della letteratura giapponese, un voluminoso romanzo che narra gli intrighi e le avventure galanti della vita di corte nel Giappone dei tempi antichi.

Viaggio in un’altra dimensione” di Gary Katzenstein (Cappelli, Bologna 1990) È uno dei pochi testi disponibili in italiano sulla capitale giapponese.

INDIA

Dall’India” di Hermann Hesse (Oscar Mondadori, Milano 1998) Una raccolta di racconti ispirati a un viaggio compiuto dal celebre scrittore nel 1911.

Gandhi. Un uomo di pace che divenne la fiera anima di un popolo” di Giorgio Borsa (Bompiani, Milano 2003) La biografia di un uomo straordinario.

Il Buddhismo. I sentieri di una religione millenaria” di Giangiorgio Pasqualotto (Bruno Mondadori, Milano 2003) Un agile e utile strumento che aiuta il lettore occidentale a comprendere a fondo le figure concettuali della religione del Buddha.

Il sentiero del Buddha” di Tom Lowenstein (EDT, Torino 1997; collana ‘Saggezze del mondo’) Un libro vivace e riccamente illustrato sulla storia e le leggende del buddhismo, oltre che sui temi principali della sua tradizione spirituale, antica e contemporanea, e la sua diffusione nelle società occidentali.

Kim” di Rudyard Kipling (ne esistono numerose traduzioni in italiano, in particolare presso Mondadori e Garzanti) Il romanzo più amato di colui che è per antonomasia l’interprete vittoriano dell’India.

Passaggio in India” di E.M. Forster (Oscar Mondadori, Milano 2001) Questo romanzo coglie perfettamente l’incomprensione tra Inglesi e Indiani. Nel 1984 il regista David Lean ne ha tratto un magnifico film, vicitore di due Oscar.

Siddharta” di Hermann Hesse (Adelphi, Milano 1999) Il romanzo si svolge sullo sfondo di un’India metafisica e contemplativa, popolata di personaggi alla ricerca dell’Assoluto.

Ti-Puss” di Ella Maillart (EDT, Torino 2002) La famosa viaggiatrice ginevrina per la sua avventura questa volta sceglie una compagna di davvero anomala: un’irresistibile, flessuosa, passionale gattina. Nonostante il temperamento presumibilmente stanziale, Ti-Puss seguirà la sua irrequieta padrona in molte peregrinazioni dal Sud al Nord dell’India.

BALI

In vespa. Da Roma a Saigon” di Giorgio Bettinelli (Feltrinelli ‘Traveller’, Milano 2001) Durante un soggiorno di otto mesi in un villaggio indonesiano, l’autore riceve in regalo una vecchia Vespa. Inizia così il suo “apprendistato scooteristico” attraverso l’Indonesia, tra Bali, Giava e Sumatra: un intero continente in un viaggio in solitaria.

L’orso permaloso e altre favole di Bali” di Ettore Fasolini (EMI, Bologna 1996) Raccolta di favole balinesi che hanno come protagoniste le divinità.

Un impero dell’Est. Viaggi in Indonesia” di Norman Lewis (Feltrinelli ‘Traveller’, Milano 1994) Resoconto di un viaggio in Indonesia esplorando la flora e la fauna nel nord dell’isola e incontrando popoli molti diversi fra loro, alcuni ancora fermi all’età della pietra.

MALAYSIA

Fiabe e leggende della Malesia” a cura di Cristina Del Mare (Arcana Editrice, Padova 1993) Una lettura interessante, che offre un intenso ritratto delle molteplici culture che animano il paese.

La polvere di Dio” di Ian Buruma (Garzanti, Milano 1992) È un bel libro di ‘viaggi e incontri’: Buruma ha viaggiato per un anno in otto paesi dell’Asia, fra cui la Malaysia, e ne racconta “i problemi, la confusione culturale, l’eterna ricerca di significato e di identità”.

Le tigri di Mompracem” di Emilio Salgari (Einaudi, Torino 2003) I viaggiatori italiani diretti in Malaysia conosceranno senza dubbio questi romanzi, nei quali le ingenuità psicologiche sono riscattate da un’immaginazione fervida, capace di inventare personaggi dall’eroismo esaltante, intrecci avvincenti e atmosfere dal forte colorito esotico.

Romanzi della Malesia” di Joseph Conrad (Mursia, Milano 2001) Contiene romanzi come ‘Lord Jim’ e ‘La linea d’ombra’, capolavori ambientati fra Singapore e la Malesia.

Trilogia malese. L’ora della tigre. Il nemico tra le coperte. Letti d’Oriente” di Anthony Burgess (Einaudi, Torino 1999) Tre romanzi che traggono ispirazione dall’esperienza dell’autore, che trascorse un periodo in Malesia e in Borneo come insegnante incaricato di preparare la nuova classe dirigente indigena, e che lo vide testimone oculare del processo che avrebbe condotto quei territori a emanciparsi dal controllo britannico.

SINGAPORE

Le figlie del destino” di Ang Chin Geok (Piemme, Casale Monferrato 2001) Sullo sfondo di una esotica Singapore, tra la magia di riti ancestrali e il richiamo della modernità, si snoda una saga appassionante su cui incombe il maglio dell”honsui’, il destino.

Lord Jim” di Joseph Conrad (Feltrinelli, Milano 2002) È un racconto marinaresco nei mari del sud-est asiatico.

SRI LANKA

Funny boy” di Shyam Selvadurai (Il Saggiatore, Milano 2000) Attraverso gli occhi del protagonista scopriamo un paese sosopeso tra tradizioni antichissime e modernità con, sullo sfondo, fortissime tensioni etniche.

I giardini di Ceylon” di Shyam Selvadurai (Il Saggiatore, Milano 2003) Sullo sfondo delle agitazioni politiche e sindacali della Ceylon degli anni ‘20, si svolgono le vicende di due giovani e dei loro difficili rapporti con le rispettive famiglie.

La luna del pesce monaco” di Romesh Gunesekera (Feltrinelli, Milano 1994) In nove racconti, ogni angolo dell’isola è esplorato, descritto; la natura rigogliosa fa da sfondo ai primi segnali della guerra civile, al nascere della violenza.

La principessa di cristallo” di Francesca Lazzarato (Mondadori, Milano 2003) Fiabe tradizionali dello Sri Lanka, i cui protagonisti sono animali della giungla, misteriose divinità, principi e principesse, elefanti sacri.

THAILANDIA

Farfalle sul Mekong” di Corrado Ruggeri (Feltrinelli, Milano 1999) è il resoconto del viaggio compiuto dal giornalista in Thailandia e in altri paesi asiatici seguendo il corso del fiume Mekong. Vi si illustrano i contrasti dell’Oriente di oggi.

Il compagno segreto” di Joseph Conrad (tradotto da Dacia Maraini; ‘Bur’ Rizzoli, Milano 2001). Uno dei romanzi dello scrittore inglese incentrati sulla Thailandia.

Racconti thailandesi” di Pira Sudham (Besa, Lecce 1995): per farsi un’idea della vita rurale in Thailandia; l’autore, nato da una famiglia povera nel nord-est del paese, scrive in inglese allo scopo di raggiungere il pubblico internazionale.

VIETNAM

Farfalle sul Mekong. Tra Thailandia e Vietnam” di Corrado Ruggeri (Feltrinelli, Milano 2003) Tra il romanzo e il reportage giornalistico, uno sguardo ironico e divertente sulle usanze e le contraddizioni dell’oriente.

In Vespa. Da Roma a Saigon” di Giorgio Bettinelli (Feltrinelli, Milano 2001) Resoconto di un viaggio durato sette mesi in sella a una Vespa dall’Italia al Vietnam.

L’amante” di Marguerite Duras (Feltrinelli, Milano 2001) È una storia d’amore che si svolge a Saigon negli anni ‘30, portata con successo sul grande schermo.

Pelle di leopardo. Giai Phong! La liberazione di Saigon” di Tiziano Terzani (Tea, Milano 2003) Uno dei pochi giornalisti testimoni della liberazione di Saigon ne fa un appassionante resoconto.